Riflessologia Plantare

Dice un'adagio cinese:
il sorriso nasce dai piedi.

 

La riflessologia plantare è una tecnica di massaggio applicata principalmente sui piedi, ed eventualmente sulle mani. Si basa sul principio che sui piedi e sulle mani si trovino riflessi tutti gli organi, le ghiandole, e le parti del corpo.

Applicando il massaggio riflessologico si può quindi avere un effetto  o influire sull'organo corrispondente riflesso stimolato. La riflessologia cinese si basa sui principi della medicina tradizionale cinese.

Appare particolarmente indicata nel caso di dolori e disturbi funzionali passeggeri, quali l'indigestione, la tensione nervosa, l'emicrania, grazie alla liberazione di endorfine e per ripristinare l'equilibrio energetico.

Il trattamento riflessilogico si svolge sul lettino da massaggio, il primo contatto ai piedi viene effettuata con manualità lente e rilassanti. Una volta individuato il punto si procede a stimolare con il pollice, o con altre dita, una pressione decisa ed energica, accompagnata da una rotazione lenta e profonda.

Se il punto è dolente, significa che si è cintrati, la giusta zona, e che l'azione del massaggio farà efetto, bisogna insistere fino a quando il dolore si attenua. Bisogna sempre ricordare che la riflessologia plantare è una disciplina non violenta, quindi i punti non devono essere aggrediti.

Il tratamento richiede lentezza  e un approccio amorevole e dolce . Bisogna evitare le parti irritate, abrasioni e lo sfregamento. In genere una seduta ha una durata di 45 minuti, un ciclo di trattamenti di solito è composto da una decina di sedute, da svolgersi una o due volte alla settimana. I benefici si notano già dopo quattro o cinque sedute.